BIBLIOGRAFIA 3L'Amministrazione Comunale, in occasione de "Il Giorno della Memoria", con il prezioso ausilio dei responsabili della Biblioteca Comunale, invita alla lettura ed alla riflessione, mettendo a disposizione un' ampia e variegata bibliografia sull'olocausto anche con letture destinate alla Sezione Ragazzi. I racconti, le memorie, gli scritti di Primo Levi, Helen Epstein, Liliana Picciotto, la cavese onoraria Settimia Spizzichino e tanti che hanno vissuto sulla propria pelle gli orrori nazisti.
Di seguito il link del Comune dove reperire l'elenco dei libri che è possibile consultare presso la struttura di Viale Marconi:

                                       Bibliografia sulla Shoa

Nel contempo anche tutte le scuole del territorio hanno aderito alla Giornata, con manifestazioni, discussioni in Assemblea nonchè proiezioni cinematografiche e rappresentazioni teatrali.

logo parole sono ponti 2017

Al fine di promuovere la scrittura all' interno delle scuole, sostenendo le potenzialità creative degli studenti per aiutarli a valorizzarle, l' Assessorato all' Istruzione del Comune di Cava de' Tirreni unitamente all' I.I.S. Gaetano Filangieri promuove anche quest'anno un concorso scolastico dedicato alla docente cavese, prematuramente scomparsa, Elisabetta Sabatino dal titolo:

Concorso di scrittura creativa in memoria di Elisabetta Sabatino
Le parole sono ponti

E’ infatti intenzione dell’Amministrazione comunale onorare ogni anno l' 8 marzo, in occasione della giornata dedicata alla donna, la figura della docente e scrittrice, utilizzando di volta in volta come tema del concorso una frase particolarmente significativa dei suoi saggi. Quest’anno la frase scelta, tratta da scritti della docente è la seguente:

Le differenze sono anche positive. Le differenze sono ciò che rende il mondo un posto interessante in cui vivere”.

Questa riflessione, tratta da un lavoro filosofico di Elisabetta Sabatino, manifesta la sua idea di “mondo”, in cui l’accettazione dell’esistenza di “differenti” biografie, che possano piacerci o non piacerci, rende la vita un’esperienza unica. Alcune differenze dipendono dal patrimonio genetico, altre riguardano i tratti caratteriali, variabili da persona a persona, in parte sono determinate dall'ambiente e dall'educazione ricevuta, nonché dall’identità culturale di ciascuno. Le differenze esistono e vanno riconosciute, perché ciò che rende unica ogni creatura al mondo è proprio l’essere diversa dalle altre. E la conoscenza di ogni forma di diversità è utile e formativa, perché rompe la monotonia, stimola la curiosità, aiuta a vedere il mondo da un'altra angolazione e costituisce un importante fattore di crescita personale per ognuno di noi.

In calce il bando di concorso, che ha scadenza venerdi 17 febbraio 2017, e il modello da inserire in busta chiusa e sigillata. La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 8 marzo 2017 - in occasione della giornata dedicata alla donna – a Palazzo di Città a partire dalle ore 9,30.

modello

bibliotecaDal 4 dicembre alle 13,45 sull’emittente nazionale TV2000, andrà in onda settimanalmente la serie di trasmissioni televisive Una Biblioteca, un Libro e domenica 22 gennaio 2017 alle ore 13,45 l’appuntamento sarà dedicato all’Abbazia della SS. Trinità di Cava.
Il progetto Una Biblioteca, un Libro rappresenta una novità assoluta nel panorama del documentario d'arte: un viaggio attraverso il tempo in alcune delle grandi biblioteche storiche italiane, custodi della nostra identità: dai codici delle antiche comunità religiose e delle corti principesche ai manoscritti dei grandi scrittori italiani del Novecento.
Al fine di interpretare tale proposta come strumento per valorizzare la memoria scritta dell’identità culturale italiana e volta ad alimentare nei giovani la passione per la lettura, il Centro Studi Ricerche Storiche Città di Cava – Sbandieratori Cavensi ha organizzato per sabato 14 gennaio 2017 alle ore 10,30, nella sala Consiliare del Palazzo di Città, un incontro-studio con la regista ed autrice Maria Teresa de Vito ed altri interpreti che hanno collaborato e partecipato al documentario, con il coinvolgimento degli alunni iscritti al 3° anno delle scuole medie inferiori e quelli delle scuole medie superiori di Cava.
Per l’occasione è prevista la proiezione del trailer-anteprima del documentario dell’Abbazia di Cava e l’intervento di una troupe della Meti Pictures di Roma che riprenderà i momenti salienti della manifestazione, per poi realizzare un servizio da distribuire nel proprio circuito.
Il progetto è promosso dalla Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali del Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo e gode del Patrocinio del Ministero: prodotta dalla Meti Pictures, la serie di documentari è stata realizzata anche grazie al sostegno dell'Associazione Italiana Editori, della Fuis, dell'Anica, del Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo della Regione Lazio e del Comitato Nazionale per la valorizzazione della Badia di Cava.

amici di lola

L’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cava de’ Tirreni in sinergia con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione ed in collaborazione con l’ Associazione “Amici di Lola” propone agli studenti cavesi per la mattinata di venerdì 13 gennaio (Sala Consiliare del Palazzo di Città, dalle ore 9,30 – alle ore 12,00) un incontro formativo sul tema  La libellula che si è rifatta le ali – Lolita D’Arienzo, storia di una rinascita.  L’iniziativa è tutta dedicata alla persona ed alla figura di Apollonia (Lolita) D’Arienzo, l’ex ballerina e maestra di danza, originaria di Vietri e residente a Cava de’ Tirreni, che da quasi vent’anni vive immobilizzata dalla SLA e può comunicare solo con battiti di ciglia e con la luce sempre vivissima dei suoi occhi. Nonostante la disabilità fisica, negli ultimi anni, da quando ha deciso di convivere attivamente con la malattia e di aprirsi al mondo, Lola ha fatto della sua casa un allegro porto di amicizia, ha partecipato a tante iniziative ed ha scritto tante poesie e ben quattro libri.  All’ultimo di questi, In punta d’ali, è ispirato, sia pure alla lontana, il cortometraggio Lola, in punta d’ali, che venerdì 13 sarà presentato per la prima volta a Cava de’ Tirreni nel corso della mattinata e che è stato scritto e realizzato da Luca Guardabascio (regista e documentarista RAI, docente da tre anni negli USA di Storia d’Italia attraverso il Cinema), con la partecipazione straordinaria di attori professionisti come Enzo De Caro e Pino D’Aloja, della maestra di ballo Carmela Bucciarelli, di Carla Russo, Kevin Capece e di ballerini e amici di Lola.
Il cortometraggio racconta le fasi salienti della vita e della malattia di Lola: la passione di sempre per la danza, l’amore per quello che sarà suo marito, la nascita di Vittorio, la creazione di una affermata scuola di danza, Coreia, l’improvviso apparire dei primi sintomi del male, la terribile diagnosi, la rottura del matrimonio, le tensioni legate al rapporto con l’amatissimo figlio, la disperazione, la decisione di convivere con la malattia stessa e di continuare a danzare nella vita, “in punta d’ali”, ed a volare comunque, nonostante tutto.
Dopo la proiezione ed una breve conversazione con il regista e gli attori del cortometraggio, l’incontro, che sarà condotto dal prof. Franco Bruno Vitolo, amico di Lola, si concentrerà su quello che lei è riuscita a fare per risalire la corrente della vita. Oltre alla proiezione di filmati saranno lette poesie e frammenti dei libri di Lola; interverranno le persone che le sono più vicine, che l’assistono e vivono con lei; la prof. Emilia Persiano, già Dirigente del Liceo Scientifico “A.Genoino”, parlerà della sua forza interiore e dell’energia che è capace di trasmettere.
L’iniziativa è un importante momento formativo, che può avere anche un seguito attraverso incontri mirati all’interno dei singoli istituti.

iscrizioni aperteLe domande di iscrizione al primo anno della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e secondo grado e ai Centri di Formazione Professionali regionali (CFP) possono essere presentate dal 16 gennaio al 6 febbraio 2017. Le iscrizioni alle scuole statali vengono effettuate esclusivamente on line mentre quelle alle scuole paritarie sono effettuate on line solo se la scuola aderisce all’iniziativa. Le iscrizioni ai corsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) funzionanti presso i Centri di Formazione Professionale (CFP) vengono effettuate on line solo nel caso di adesione da parte della singola Regione. Inoltre quest’anno viene introdotta la novità di accesso al portale “Iscrizioni on Line” (IOL) da parte delle famiglie anche mediante l’utilizzo del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Conseguentemente, le famiglie avranno a disposizione nel portale IOL la duplice possibilità di utilizzare il sistema ordinario di registrazione ovvero le credenziali di accesso con lo SPID. La nota Miur 14 dicembre 2016 prot. n. 4132 riporta le principali attività relative alla fase di avvio delle iscrizioni. 

Si coglie l'occasione per ricordare che da tale data (16 gennaio) vanno effettuate anche le iscrizioni al servizio di mensa e di trasporto studenti curato dall'Ufficio istruzione  per l'anno scolastico 2017/2018, la cui modulistica è disponibile nell'apposita sezione di questo sito.

avvisi e comunicazioni dall'Ufficio pubblica Istruzione

Bandi e Concorsi per scuole e studenti 

comunicazioni dalle scuole e per le scuole

notizie per studenti e genitori