I percorsi sono stati stabiliti con apposito Regolamento approvato con deliberazione G.C. n. 92 del 22.3.2000 e sono i seguenti: 

Il servizio di trasporto scolastico, svolto in maniera mista ( scuolabus comunali e di ditte in appalto) è disciplinato con atto di G.C. n. 92 del 22.3.2000 e si fa riferimento a quanto deliberato dal Consiglio Comunale in data 29.3.1993, con atto n. 25, con alcune variazioni determinate a seguito di nuove richieste registrate negli scorsi anni scolastici.
La domanda va presentata all’Ufficio P.I. ( servizio riscossione ticket scolastici)  su apposito modello a cui va allegata la DSU (nuova ISEE per i servizi scolastici) , fotocopia del documento di riconoscimento e n. 2 foto identiche dell’alunno. 
Va comunque prevista una scadenza mensile per il pagamento del ticket. 
Pertanto, in relazione alle fasce di reddito, il pagamento del ticket per il trasporto scolastico deve essere effettuato mediante versamento su c.c.p. ogni inizio del mese e sino al giorno dieci del mese stesso (dal 1° al 10 di ogni mese, dal mese di ottobre 2015 sino al mese di maggio 2016)  dando, altresì, mandato sin dall’adozione del presente provvedimento, all’Ufficio competente di provvedere a tanto.
La ricevuta di versamento dovrà essere consegnata dai genitori degli alunni fruitori all'Ufficio Ticket a Palazzo di Città, che rilascerà ai richiedenti un tesserino di percorrenza da vistare mensilmente e da presentare ad eventuale controllo.
Dal giorno 11 di ogni mese pertanto non potranno accedere al servizio coloro che non hanno effettuato il versamento , se dovuto.
Non è prevista inoltre alcuna forma di rimborso per assenza dell'alunno o motivata impossibilità di erogazione del servizio.
       Va inoltre specificato che:
- chi non beneficia del servizio di trasporto per oltre 30 giorni consecutivi, tranne gravi motivi da documentare, decadrà dal diritto alla fruizione del servizio , permettendo così agli eventuali esclusi, in lista di attesa, di poter essere ammessi al servizio stesso.
- potranno essere eseguiti piu' versamenti mensili.
- i non residente pagano la quota massima del ticket
Ai sensi del vigente disciplinare del servizio, non potrà essere consentito il servizio di trasporto scolastico laddove non vi siano piu’ di n. 5 utenti per percorso .
Si accede al servizio con le seguenti modalità indicate secondo l'ordine di precedenza:
Fruizione prioritaria del servizio per gli alunni il cui centro di raccolta è ad oltre 2 Km da scuola;
Fruizione del servizio il cui centro di raccolta è a meno di 2 Km e sino ad 1 Km da scuola , privilegiando gli alunni delle scuole materne e del I ciclo elementari;
Possibilità di fruizione del servizio per gli alunni il cui centro di raccolta è a meno di 1 Km e sino a 350 mt. dalla scuola, compatibilmente con la ricettività degli scuolabus, secondo l'ordine di presentazione delle richieste , privilegiando gli alunni delle scuole materne e del I ciclo elementari.
La distanza chilometrica viene calcolata dal centro di raccolta alla scuola di frequenza dell'alunno.

  • Gestione budget;
  • Organizzazione e gestione amministrativa del servizio di trasporto scolastico nelle scuole materne, elementari e medie inferiori;
  • Organizzazione e gestione trasporti extra scolastici e gite d'istruzione;
  • Formazione itinerari, tempi e durata trasporti; verifica percorsi;
  • Gestione del personale impegnato nel servizio e controllo sulle Ditte appaltanti il servizio;
  • Attività amministrativo contabile connessa alle iscrizioni, verifica pagamenti, recupero crediti;
  • Analisi dei costi, controllo fatture;
  • Erogazione abbonamenti gratuiti studenti UnicoCampania per il trasporto pubblico CSTP.