Al fine di diffondere le culture dei popoli del mondo attraverso la musica, la danza e l’arte e contemporaneamente promuovere i principi di fratellanza, tolleranza e la pace, l’Ente Sbandieratori Cavensi - Città di Cava de’ Tirreni ha organizzato il XXIX Festival delle Torri - Rassegna internazionale di musica, danza, arte e folklore che si terrà in Cava de’ Tirreni ad agosto 2018. Unitamente al Festival, anche quest’anno è stato presentato il concorso che ha per oggetto la realizzazione di elaborati grafici, manufatti o elaborati di scrittura creativa il cui tema è la rappresentazione o narrazione della diversità culturale attraverso le tradizioni della propria città, dell'Ecuador e della Thailandia, letti con l'ottica dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite. La scelta di tali paesi si deve al fatto che, tra le nazioni partecipanti al XXIX Festival delle Torri, l'Ecuador e la Thailandia saranno le rappresentative ospitate a Cava per l’intero periodo dell’evento, dal 2 al 5 agosto 2018. Ogni elaborato dovrà essere contraddistinto da un titolo originale che rimandi al tema della diversità culturale.
Il concorso è bandito dall’Ente Sbandieratori - Città di Cava de’ Tirreni unitamente agli Assessorati all’Istruzione, alle Politiche Giovanili e alle Politiche Sociali del Comune di Cava de’ Tirreni, ed è rivolto a tutte le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città di Cava de’ Tirreni.

borse di studio

La Regione Campania, attraverso il Fondo Unico dello Studente istituito dal MIUR, aiuta gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, provenienti da famiglie con reddito basso, ad avere maggiori opportunità di svago e conoscenza, ma anche a costruirsi un futuro migliore investendo in sapere e cultura. 

Per l’anno scolastico 2017/2018 è stato pertanto emanato un bando per n. 12.830 borse di studio per gli studenti delle scuole medie superiori. Con l'assegnazione delle borse di studio, ognuna dal valore di 400 euro, sarà possibile acquistare libri di testo, prodotti, beni e servizi finalizzati a concedere maggiori opportunità di crescita culturale e formativa.
Il bando è rivolto agli studenti frequentanti la scuola secondaria di II grado del sistema nazionale di istruzione (scuole pubbliche e private paritarie) della Regione Campania. Per partecipare occorre essere in possesso dell'attestazione ISEE 2018 (l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore ad € 15.748,48.

Si può presentare domanda esclusivamente attraverso il modulo on line dopo essersi registrati. Non sono ammesse altre modalità (raccomandata, consegna a mano ecc.). La domanda può essere presentata dai genitori (o dai legali tutori) del beneficiario, oppure dallo studente qualora maggiorenne e va inoltrata entro e non oltre le ore 13 del 12 marzo 2018.
La graduatoria dei beneficiari sarà costruita sulla base dell'attestazione ISEE dei richiedenti, in ordine crescente (più basso sarà l'ISEE, più alta la posizione in graduatoria). In caso di parità ISEE, sarà seguito l'ordine cronologico di presentazione delle domande. La borsa di studio verrà erogata attraverso voucher virtuali associati alla Carta dello Studente di ogni singolo beneficiario. Per ulteriori informazioni si puo’ consultare il sito regionale all’indirizzo: https://iostudio.regione.campania.it 

Tanto per la massima diffusione agli studenti e alle famiglie.

 

Manifesto concorso Le parole sono ponti

Al fine di promuovere la scrittura all' interno delle scuole, sostenendo le potenzialità creative degli studenti per aiutarli a valorizzarle, il Comune di Cava de' Tirreni unitamente all' I.I.S. Gaetano Filangieri ha promosso già dal 2014 un concorso scolastico dedicato alla docente cavese, prematuramente scomparsa, Elisabetta Sabatino dal titolo:

Concorso di scrittura creativa in memoria di Elisabetta Sabatino

Le parole sono ponti

È infatti intenzione dell’Amministrazione comunale onorare ogni anno l' 8 marzo, in occasione della giornata dedicata alla donna, la figura della docente e scrittrice, utilizzando di volta in volta come tema del concorso una frase particolarmente significativa dei suoi saggi. Quest’anno, per la V Edizione del concorso, la frase scelta, tratta da scritti della docente è la seguente:

Parlare significa dialogare: un buon dialogo non potrà mai essere la somma di più monologhi”.

Questo aforisma, tratto da un lavoro di Elisabetta Sabatino per la formazione docenti, rivela la centralità del pensiero della professoressa, orientato al Dialogo che, inteso come scambio continuo, risulta molto più importante di qualsiasi contenuto in esso trattato. Dialogare favorisce lo scambio di opinioni e questa azione linguistica è possibile solo nella condivisione e nel rapporto reciproco. Il convincere qualcuno implica il riconoscimento da parte nostra della identità e della libertà dell'Altro, senza le quali non avrebbe senso la discussione. Questo aspetto assume un valore chiave non nell’omologazione e nella categorizzazione, ma nella conoscenza di noi stessi e degli Altri, nella personalizzazione e nell’accettazione. La sua riflessione pedagogica, tutta basata sulla prospettiva della personalizzazione, anticipa le attuali esigenze della Scuola, quale luogo di crescita per tutti e per ciascuno.

In basso è possibile effettuare il download del bando di concorso, che ha scadenza venerdi 9 febbraio 2018, e del modello da inserire in busta chiusa e sigillata, ricordando che la cerimonia di premiazione si terrà presumibilmente il prossimo 8 marzo 2018 - in occasione della giornata dedicata alla donna – a Palazzo di Città a partire dalle ore 9,30.

 


 

torre 3

 Anche quest'anno l'ente educativo storico culturale Sbandieratori Cavensi organizza per le  scuole cittadine  la II Edizione del concorso  " Una Torre per la Pace (diversità culturale: un valore da promuovere)", nell'ambito della " Convenzione UNESCO per la Protezione e la Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali".  La  rassegna promuove la consapevolezza del valore delle diversità culturali, favorisce l'incontro tra diverse tradizioni folkloristiche, e pone al vertice la considerazione dei princìpi e delle espressioni di dialogo fra popoli. La decisione di promuovere un concorso  destinato alle scuole, primarie e secondarie di primo grado, per la realizzazione di  elaborati che abbiano come temi la diversità culturale, nasce dalla volontà dell' Ente e dell' Amministrazone Comunale di diffondere tra le nuove generazioni la consapevolezza del suo valore. Il concorso è bandito dall'Ente unitamente agli Assessorati dell'Istruzione , alle Politiche Sociali del Comune di Cava dè Tirreni ed è rivolto a tutte le casse delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città di Cava de' Tirreni. Il concorso ha per oggetto la realizzazione di elaborati grafici , manufatti o  elaborati di scrittura creativa il cui tema è la rappresentazione o narrazione del tema della diversità culturale attraverso le tradizioni della propria città e del Cile e  della Georgia, ogni elaborato dovrà essere contraddistinto da un titolo originale che si rimandi  al tema della diversità culturale.

Di seguito il link per scaricare il regolamento del concorso e la scheda di adesione. 

ultima locandina

Mercoledi prossimo 8 marzo a partire dalle ore 9,30 presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città sarà effettuata la cerimonia di premiazione della IV Edizione del  concorso di scrittura creativa in memoria di Elisabetta Sabatino LE PAROLE SONO PONTI.
 Al concorso letterario, che quest’anno ha ottenuto la piu’ alta partecipazione dalla sua prima edizione, hanno aderito tuttele sucole del territorio.
Nel corso dell’evento, con l’assegnazione dei premi, sarà anche ricordata la giornata dedicata alla donna ed in particolare la figura della docente cavese Elisabetta Sabatino, nota  educatrice cittadina, capace di “leggere” i segni dei tempi,  prematuramente scomparsa, e promotrice, anche attraverso i suoi scritti, di vera cultura nel mondo della scuola e di stimolo presso le nuove generazioni a “costruire insieme” per la formazione di personalità dotate di spirito critico, fantasia ed immaginazione.
Per la grande affluenza di adesioni alla manifestazione, per l’edizione di questo anno è stata prevista una partecipazione orario per ogni grado di istituzione scolastica:
• dalle ore 9,30 alle 10,30 scuole primarie
• dalle ore 10,30 alle ore 11,30 scuole medie inferiori
• dalle ore 11,30 alle ore 12,30 scuole medie superiori